Associazione_Mercurio_I_Colori_Delle_Emozioni_Slide__0003_1.jpg

I NOSTRI PROGETTI

I COLORI DELLE EMOZIONI

Questo progetto per giovani consiste in un percorso sul tema della conoscenza emotiva attraverso l’arte e la creatività.
Aiuta i bambini a entrare in contatto con le proprie emozioni e a esprimere al meglio se stessi.

Associazione Mercurio - progetti giovani 1
Associazione Mercurio - progetti giovani 1

press to zoom
Associazione Mercurio - progetti giovani 2
Associazione Mercurio - progetti giovani 2

press to zoom
Associazione Mercurio - progetti giovani 19
Associazione Mercurio - progetti giovani 19

press to zoom
Associazione Mercurio - progetti giovani 1
Associazione Mercurio - progetti giovani 1

press to zoom
1/19

'I colori delle emozioni' è il workshop che Associazione Mercurio ha attivato nelle Scuole Primarie di Milano e Lombardia, invitando i bambini a conoscere ed esprimere al meglio se stessi.

Il progetto apre un prezioso spazio di riflessione e ascolto, consentendo ai più piccoli di esprimere emozioni e paure nate durante la pandemia e ora aggravate dal clima di guerra.

L’attività si compone di momenti di gioco, lettura, disegno, elaborazione artistica e narrativa.

GLi obiettivi del progetto sono:

  • aprire uno spazio di riflessione per affrontare ed esprimere le proprie emozioni;

  • sviluppare importanti strumenti di crescita: la fiducia in se stessi, il coraggio di affrontare le proprie paure e fragilità confrontandosi con gli altri;

  • contrastare il disagio psicologico.

Il percorso alla scoperta della consapevolezza emotiva

Il percorso inizia con la lettura del libro ‘Carolina e l’occhio dell’elefante’, un racconto per bambini (età 4-10 anni) scritto e illustrato da Paola Somaini, psicoanalista italiana psicoanalista italiana della British Psychoanalytic Society

La storia, leggera e colorata, affronta le paure dei bambini in modo divertente ed interattivo.

Carolina è una bambina spensierata il cui mondo viene improvvisamente sconvolto dall’arrivo di un virus che la fa sentire sola e incompresa, come tanti bambini costretti ad affrontare una realtà nuova che li spaventa. 

Grazie al disegno e al colore Carolina trova una strada per dar voce alle proprie paure e a sentirsi meglio.

 

Il workshop consente ai bambini di sperimentare la tecnica dei blind drawings, disegni eseguiti senza osservare il foglio: una forma di gioco terapeutico, che aiuta a entrare in contatto con le emozioni.

I bambini che hanno partecipato al laboratorio hanno manifestato entusiasmo, vivo interesse e partecipazione attiva, grande desiderio e capacità di condividere le proprie emozioni, esprimendo le piccole e grandi paure con cui si confrontano nella vita di tutti i giorni. 


Sono emerse, tra le altre, la paura del buio, quella dell’altezza, del mare profondo e degli spazi chiusi. Il timore di cadere, di ferirsi, di sbagliare, di non riuscire a raggiungere un obiettivo o uno dei propri sogni per il futuro.

I bambini hanno dato voce alla loro paura dei mostri, dei ladri e delle persone cattive. Ma anche a quella più terribile, e forse più difficile da esprimere a parole, di perdere una persona cara.

Il loro disagio è oggi amplificato dal clima di guerra che non permette di volgere uno sguardo fiducioso al futuro e fa sentire i bambini soli e indifesi di fronte a una nuova emergenza globale.

Anna

10 anni

“Ho imparato ad usare i colori per esprimere le mie emozioni. Ho usato il colore blu per rappresentare la paura di stare tutta sola in una stanza al buio. Ho imparato anche a parlare delle mie paure alle mie amiche senza vergognarmi”

Hanno già aderito 10 scuole, 36 classi, 36 insegnanti e 900 bambini.

Il laboratorio è stato segnalato sul portale Scuole Aperte del Comune di Milano e, durante la Giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza 2021, ha fatto parte delle proposte dei progetti giovani per le scuole promosse da UNICEF e dal Garante dei Diritti dell’Infanzia del Comune di Milano per celebrare la ricorrenza.

I COLORI DELLE EMOZIONI è stato inoltre inserito nel programma per le Scuole di BookCity Milano 2021 e, in occasione della rassegna, è stato protagonista di un evento pubblico presso MUBA Museo dei Bambini Milano.


Nel mese di maggio 2022 (23-28) il percorso creativo sarà inserito nel programma di iniziative promosse dal Garante dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e dal Comune di Milano in occasione della Settimana dei Diritti dei bambini e degli adolescenti e alla Giornata Cittadina del Gioco.