IL NOSTRO APPROCCIO

Mercurio ha sviluppato una metodologia formativa per le scuole (primarie e secondarie di primo e secondo grado) fondata su un approccio motivazionale ed esperienziale all'apprendimento.

 

Tale approccio, veicolato attraverso l'utilizzo di strumenti creativi, aiuta bambini e ragazzi a conoscersi, esprimersi, a valorizzare se stessi e ad accrescere la propria autostima.

Il linguaggio creativo è un ottimo strumento di sensibilizzazione e formazione per migliorare la coesione del gruppo classe, rafforzare l'inclusione e il rispetto dell'altro, incentivare l'emersione dei talenti, l'autonomia e il protagonismo degli studenti. 

Il nostro approccio valorizza i diversi stili di apprendimento, modalità di pensiero e specifiche attitudini, ma offre anche la possibilità di andare oltre le definizioni di sé e/o dell’altro, statiche e chiuse, per garantire a ciascuno di sviluppare le proprie capacità in una cornice di possibilità, speranza e sogno, senza perdere il rapporto con la realtà e l’esperienza.

Nel periodo della crescita è di fondamentale importanza fare i conti con la propria identità, il confronto con gli altri, sviluppare adeguate modalità di scelta per affrontare serenamente e con maggiore consapevolezza il proprio futuro, sia scolastico che professionale. 

Scuola primaria

Mercurio porta l'arte nelle scuole come esperienza educativa. Coinvolge insegnanti e bambini, genitori, artisti, gallerie e istituzioni museali in un lavoro collettivo per favorire l'integrazione e l'inclusione delle diversità, contrastare il disagio scolastico e restituire ai bambini importanti strumenti di crescita: la fiducia in sé stessi, la capacità di pensare in maniera originale e indipendente e di lavorare con e per gli altri.

Mercurio seleziona artisti e creativi professionisti (pittori, scultori, musicisti, video artisti, fotografi, designer, stilisti, architetti, illustratori, chef) e altre persone speciali, proposte anche dalle comunità locali, che ispirano e aiutano i bambini a creare delle opere d’arte basate sul tema del valore delle diversità.

PRIMA FASE: INCONTRO CONOSCITIVO CON I DOCENTI

Nell'incontro si fanno partecipi i docenti dei temi che verranno affrontati nelle letture e nei laboratorie in classe e le metodologie adottate perché il percorso sia condiviso e maturato con la partecipazione di tutti. Al termine dell'incontro verrà fornito il materiale didattico (libri della collana Pinksie the Whale, linee guida e kit creativi) da visionare in autonomia e condividere con gli alunni prima dell'inizio dei laboratori.

SECONDA FASE: LABORATORI PER GLI ALUNNI NELLE SCUOLE

Ogni scuola dedica una settimana all’accoglienza dei laboratori creativi Pinksie The Whale. Ogni classe lavora a scuola con un artista, nell’arco di una mattinata e con un programma di 1, 2 o 3 workshop per classe a seconda del percorso proposto, realizzando le opere da portare in mostra.


Scuola secondaria di primo grado 

Mercurio propone un modello orientativo incentrato sulle discipline scientifiche e informatiche per favorire negli studenti maggiore interesse e motivazione nello sviluppo delle attitudini verso le materie tecnico-scientifiche.

 

Attraverso lezioni-spettacolo a teatro, incontri con scienziati/ricercatori e laboratori esperienziali nelle scuole gli studenti hanno l'opportunità di entrare in contatto diretto con i grandi protagonisti della scienza di oggi. Attraverso un percorso di alfabetizzazione digitale ed esperienze di "classe capovolta" i ragazzi vengono guidati alla realizzazione di App su temi scientifici da loro proposti.

 

PRIMA FASE: INCONTRO CONOSCITIVO CON I DOCENTI

Nell'incontro si fanno partecipi i docenti dei temi che verranno affrontati nelle lezioni-spettacolo e in classe e le metodologie adottate perché il percorso sia condiviso e maturato con la partecipazione di tutti.

Al termine dell'incontro verrà fornito il materiale didattico (docufilm lezioni-spettacolo, linee guida alfabetizzazione digitale e app) da visionare in autonomia e condividere con gli studenti prima dell'inizio dei laboratori.

SECONDA FASE: LABORATORI PER GLI STUDENTI NELLE SCUOLE

Primo incontro:

Approfonditmento delle tematiche trattate nello spettacolo e nei laboratori.

È prevista la visione dei docufilm e delle app di Associazione Mercurio per stimolare negli studenti un maggiore coinvolgimento e interesse per i temi tecnico-scientifici.
La visione avverrà prima della messa in scena dello spettacolo teatrale, in modalità e tempi da concordare con la scuola. L’incontro si svolge in classe o in aula magna. Durata: 1 ora

Spettacolo o secondo incontro:

Visione dello spettacolo a teatro per una immersione totale dei ragazzi nelle tematiche affrontate. La scienza è calata nell'esperienza quotidiana e presentata con un approccio interdisciplinare capace di convergere sguardi, punti di vista e di lettura differenti sui fenomeni trattati. Durata: 1 ora di spettacolo.

Negli incontri con scienziati/ricercatori gli studenti vengono coinvolti in un dibattito con i professionisti e i protagonisti della scienza di oggi, esperti e voci autorevoli in materia. Questa occasione di confronto permette ai ragazzi di esprimersi e di riflettere su temi scientifici di grande attualità. Durata: 1 ora di dibattito con protagonisti e/o esperti.

Scuola secondaria di primo e secondo grado

Mercurio propone un modello di orientamento innovativo e generativo, per sostenere il sistema educante nel favorire negli studenti/esse la scelta autonoma e responsabile, ma anche condivisa e realistica, del percorso scolastico dopo il primo ciclo, nel biennio e triennio del secondo ciclo, con azioni differenziate a seconda della fascia scolastica.

 

Un percorso di ricerca-formazione-azione per gli insegnanti e i ragazzi sui temi e le metodologie del life design e della scelta deliberata, che prevede incontri di laboratorio finalizzati allo sviluppo di vocazioni multiple, all’educazione emotivo-cognitiva alla scelta e alla conoscenza di sé e delle opportunità offerte dal territorio/città.

Si intende sviluppare nel sistema educante capacità e metodi orientativi per:

  • Sostenere gli alunni nel percorso verso la conoscenza e l'espressione di sé

  • Coinvolgere e motivare gli alunni all’apprendimento

  • Far loro capire come sia fondamentale completare con successo e determinazione i percorsi formativi della scuola dell’obbligo

  • Avviare alla formazione superiore e professionale e sensibilizzare gli alunni rispetto alle sfide che il mondo del lavoro porge oggi ai giovani.

  • Creare una nuova policy sull’orientamento scolastico perché possa diventare pratica comune e condivisa da scuole e istituzioni.

L'obiettivo è quello di ridurre le ineguaglianze sociali, consentendo anche ai giovani provenienti da categorie fragili e più fortemente a rischio di abbandono, ritiro e dispersione scolastica a progettare un futuro attraverso l'attivazione dei concetti di autostima, emulazione e autoefficacia.

 

PRIMA FASE: INCONTRO FORMATIVO PER I DOCENTI

È previsto uno specifico incontro con i docenti per coinvolgerli e formarli nel seguire le classi all’interno del percorso. Fondamentale è il porsi con un punto di vista differente e coinvolgente per i ragazzi. Nell'incontro si fanno partecipi i docenti dei temi che verranno affrontati in classe e le metodologie adottate perché il percorso sia condiviso e maturato con la partecipazione di tutti. 

 

Gli strumenti e i processi di accompagnamento indirizzati al sistema educante, e in particolare agli insegnanti, sono finalizzati alla definizione di un modello operativo innovativo, orientato allo sviluppo di competenze trasversali - engagement, consapevolezza, responsabilità e autostima - nei ragazzi coinvolti, attraverso il coinvolgimento attivo di attori e contesti significativi nell’ambito della formazione, del mondo professionale tecnico e creativo, dell’innovazione.

SECONDA FASE: LABORATORI PER GLI STUDENTI NELLE SCUOLE

Primo incontro:

Attraverso giochi di ruolo, esercizi di condivisione di emozioni ed esperienze e momenti di ascolto dell’altro gli studenti vengono sollecitati a ragionare sui concetti di autodeterminazione e valorizzazione di sé e sull'emersione di interessi inespressi. È prevista la visione di brevi video motivazionali o documentari selezionati.

 

Nei laboratori di orientamento alla scelta verranno proposte metodologie narrative e autobiografiche, l’utilizzo di diversi linguaggi (verbali, analogici, visivi, musicali, corporei, digitali) e la condivisione di case studies per evidenziare storie di successo e storie di seconda opportunità.

A partire da processi cognitivi semplici: Conoscenza di sé (punti di forza e fragilità), Come mi sento nel gruppo dei pari (benessere, disagio), Come mi proietto nel futuro (in positivo e in negativo), gli studenti vengono accompagnati nell’applicare la stessa consapevolezza emotiva nell’affrontare il percorso scolastico (evidenziando fragilità e punti di forza, senso di fallimento e/o di successo, ecc.) e imparando a volgere gli ostacoli in opportunità attraverso la cooperazione e il lavoro di squadra.

Il percorso si propone di incoraggiare gli studenti a riflettere sul curriculum esistenziale e diventare parte attiva e responsabile del proprio progetto di crescita e formazione. L’incontro si svolge in classe. Durata: 2 ore

Secondo incontro:

Per rendere i ragazzi protagonisti in prima persona dei processi motivazionali, di autoefficacia e autorealizzazione proposti dal percorso, gli studenti saranno ingaggiati nella produzione di un elaborato (racconto, campagna di comunicazione, album fotografico, elaborati artistico-creativo). All’interno di ogni gruppo, ognuno potrà operare in relazione ai propri stili di apprendimento: testi esplicativi, mappe, quiz per la verifica dell’apprendimento destinati ai compagni di classe, video delle esperienze svolte, commenti audio o immagini, glossari, animazioni e interazioni.

 

Terzo incontro:

​​Le attività proposte agli studenti saranno laboratori esperienziali di formazione al lavoro (training lab), impostati sul concetto del “learning by doing” e del “do it together”. Ogni laboratorio prevede la sperimentazione di attività manuali specifiche e la produzione di manufatti e prodotti finali da parte degli studenti. I training lab si svolgono presso le aziende e i centri di formazione professionale partner. Durata: 2/4 ore.

Quarto incontro:

Gli studenti vengono coinvolti in un dibattito con testimoni, esperti e voci autorevoli in diversi campi professionali. Questa occasione di confronto permette ai ragazzi di esprimersi “a caldo” e di riflettere sul loro futuro formativo. L'incontro si svolge a scuola o in sede da definire. Durata: 1 ora.

© 2023 by Associazione Mercurio. Proudly created with Wix.com

Find us: 

Via Olmetto 1, 20123 Milano - Italy